Voglia di Vacanze in Sardegna

Vacanze in Sardegna, quest'anno gli italiani hanno voglia di visitare la Sardegna per le proprie vacanze


Proponiamo un percorso ideale per le vostre vacanze in Sardegna:

Inizialmente non si può tralasciare uno dei siti archeologici più importanti della regione, l'altare preistorico di Monte d'Accoddi. Si tratta di un enorme complesso in pietra, molto simile alle ziqqurat mesopotamiche.
Ancora oggi molti misteri si celano dietro questa costruzione di grande fascino sia per gli studiosi, che per semplici appassionati. Arrivati a Porto Torres, già luogo di villeggiatura degli antichi romani, vale la pena di fermarsi a visitare la grande Basilica di San Gavino, martire turritano giustiziato nel 304, ai tempi dell'imperatore Diocleziano.

Verso occidente, da Porto Torres, è possibile ammirare la "Pelosa", la rinomata spiaggia di Stintino che dista solo 30 km, oppure recarsi ad Alghero a 37 km, celebre per la sua Riviera del Corallo. Difficile descrivere la bellezza del mare dalle innumerevoli sfumature che bagna queste coste, sormontato dalle bianche rocce calcaree.

Giungendo dopo pochi chilometri a Castelsardo, non si può non restare affascinati dal suggestivo borgo medievale e dal Castello della famiglia genovese dei Doria.
Questo importante centro affacciato sul Golfo dell'Asinara è particolarmente rinomato per l'antica tradizione dell'intreccio delle foglie della palma nana per farne cestini, tra i prodotti per eccellenza dell'artigianato locale. E per celebrarne la storia, Castelsardo ha creato proprio un Museo dell'Intreccio che raccoglie esemplari di quest'arte provenienti da tutti i paesi del Mediterraneo.

Superata Isola Rossa, si susseguono uno dopo l'altro posti incantevoli, spiagge incontaminate bagnate da un mare più trasparente che mai, incastonato da scogliere frastagliate.

Si giunge così a Santa Teresa di Gallura, tra le mete più note del turismo in Sardegna. La sua famosa torre cinquecentesca sembra controllare a vista il territorio circostante, tra cui la spiaggia principale del paese, la Rena Bianca. Dal porto turistico di Santa Teresa di Gallura partono i traghetti per la Corsica, distante solo 11 km.
A 5 km dal paese si trova, invece, il promontorio di Capo Testa, dalle cui enormi cave di granito i romani ricavarono materiale per la costruzione del Pantheon.

Il viaggio verso il cuore della Costa Smeralda fa tappa poi a Palau, prendendo la statale 133 bis e poi la 133. Questo importante centro si trova di fronte all'arcipelago della Maddalena, raggiungibile in appena 15 minuti di traghetto.
La Maddalena è l'isola più grande dell'arcipelago, ed è collegata con un ponte all'Isola di Caprera, dove Giuseppe Garibaldi trascorse le ultime ore della sua vita nella famosa casa bianca, oggi diventata Museo.

Il Museo Nazionale del Compendio Garibaldino di Caprera registra un numero sempre crescente di visitatori ogni anno: l'orologio e i calendari appesi a una parete segnano ancora la data e la morte dell'eroe dei due mondi: il 2 giugno del 1882 alle ore 18.20.

Quando si arriva a compiere l'ultimo tratto, lungo la statale 125, la Costa Smeralda si svela - come se già non fosse accaduto in precedenza - in tutto il suo splendore.
Gli innumerevoli e straordinari tesori naturalistici di questa zona catturano l'attenzione del visitatore: dal Golfo di Arzachena alla spiaggia delle Saline, fino all'ampia spiaggia del Cannigione, piccola frazione del comune di Arzachena.
Questo centro ha conosciuto negli ultimi anni un notevole sviluppo grazie all'impulso fornito dal turismo: qui si trovano raffinate boutique e gioiellerie, lussuosi alberghi e ristoranti per una clientela certamente d'élite.

Le spiagge della zona sono il vero vanto di tutta la Gallura e della Sardegna in generale. Cala dei Ginestri, Cala Bitta, Baia Sardinia sono gli avamposti della vita mondana che si espande gradualmente fino ad arrivare a Poltu Quatu, al nucleo di Liscia di Vacca ed, infine, a Porto Cervo, cuore della Costa Smeralda.

Con questo nome si suole ricomprendere il tratto di costa che da Palau giunge sino ad Olbia. Il centro pulsante di Porto Cervo è costituito dalla piazza Rossa, ricca di locali alla moda e negozi esclusivi. Tra le mete più gettonate e frequentate nelle immediate vicinanze c'è certamente la spiaggia di Capricciosi. È facile scorgere nelle insenature più belle le sontuose dimore di facoltosi personaggi della finanza e della politica.

Ed infine, ecco Porto Rotondo sulla costa, splendido borgo di stampo quasi veneziano, a pochi chilometri da Olbia, che si trova, invece, nell'entroterra.
Da segnalare in questo luogo turistico per eccellenza dell'intera Costa Smeralda piazza San Marco, il teatro, la spiaggia dei Sassi e quella di Punta Volpe.
Le spiagge di Cala Sabina, Cala Moresca e il promontorio di Capo Figari, invece, sono le tappe che segnano l'arrivo a Golfo Aranci.
Il paese non è stato ancora raggiunto dal turismo di massa e forse per questa ragione esprime un fascino ancor più suggestivo, tra le stradine del borgo antico e le botteghe artigianali.

L'estate in Sardegna con le migliori offerte economiche, prenota adesso i pacchetti 2017 per risparmiare!