La Storia della Sardegna

Vacanze in Sardegna in Hotel, B&B, Agriturismi o Vacanza lastminute

(Vacanze Last minut) unita alla valorizzazione dei luoghi alternativi, è una chiave per una crescita consistente delle VACANZE IN SARDEGNA e quindi all definitiva affermazione dei soggiorni vacanza in Sardegna (Turismo Sardo duraturo).

Le vacanze in Sardegna passando dalla Sua Storia
Al di là delle diverse teorie che fanno ascendere l’origine della Sardegna al continuo e lento movimento della crosta terrestre che ha separato questo lembo di terra dal tavolato africano, o che essa sia l’unica testimonianza rimasta della mitica Tirrenide, sia ancora che abbia avuto origine dal sollevamento di un enorme basamento granitico, è certo che la Sardegna è una terra antichissima, assai più antica del resto d’Italia.

A detta degli studiosi la prima porzione che emerse, quella corrispondente all’attuale territorio del Sulcis, risale a circa 400 milioni di anni fa. Con un lavorìo di migliaia di anni la natura completò e saldò le sue forme dandole il caratteristico disegno a forma di sandalo e collocandola al centro del Mediterraneo.

Le prime tracce, perlomeno quelle rinvenute finora, di presenza umana nell’Isola datano a circa 150.000 anni fa, nel paleolitico inferiore.
La certezza di una abitazione stabile del territorio ci portano invece al neolitico antico, tra i 6.000 e i 4.000 anni prima della nascita di Cristo. Gli uomini si sono adattati da allora all’asprezza del territorio concentrandosi in piccole comunità assai distanti tra loro e dando vita ai più importanti insediamenti nei punti più vicini alle fonti di approvvigionamento alimentare o al centro di importanti crocevia commerciali, consapevoli dell’importanza della posizione strategica della Sardegna.
L’impressione che gli studiosi hanno ricavato delle abitudini di vita dei sardi è quella che, alle origini, abbiano impostato la loro economia prima sulla caccia e in seguito sulla pastorizia, l’agricoltura e la piccola pesca.
A parte la caccia le altre tre attività, con tutte le operazioni connesse alla lavorazione e alla trasformazione dei prodotti, cui si aggiunse assai presto il commercio, costituiscono da quei giorni lontani le principali fonti di sviluppo dell’economia sarda.

Alla fine del secondo conflitto mondiale si sono aggiunte, con alterne fortune, alcune attività industriali. In quest’ultimo decennio si sta, infine, radicando nella convinzione dei sardi il fatto che il turismo possa diventare l’elemento determinante per la rinascita economica. Una rinascita che possa finalmente arrestare il progressivo impoverimento e spopolamento della Sardegna.

L'estate in Sardegna con le migliori offerte economiche, prenota adesso i pacchetti 2017 per risparmiare!