Sassari la Storia, vacanza a Sassari

Sassari divenuta capoluogo di provincia nel 1971, è la seconda città dell'isola per importanza.
La città si distende in corrispondenza del margine meridionale di un pianoro calcareo che si inclina verso il nord, verso il mare. Sassari è costituita dal vecchio quartiere centrale, che si impernia attorno alla cattedrale di San Nicolò (che rimase circoscritto sino alla metà del secolo scorso da una potente muraglia difensiva voluta dagli Aragonesi) e la parte nuova costruita dopo il 1836 ossia dopo che la città ottenne l'autorizzazione ad espandersi al di fuori della cinta muraria che in quell'occasione venne in gran parte demolita.

Notevoli rimangono le sue tradizioni culturali. Tra le feste più interessanti vi è la "Processione dei Candelieri" che risale al 1580 e che viene celebrata ogni anno il 14 agosto e, la "Cavalcata Sarda" rassegna di folklore isolano, che si svolge ogni anno nel giorno dell'Ascensione.

Tra i monumenti di importanza regionale siti in Sassari ricordiamo il Duomo di San Nicolò, la Chiesa di Sant'Agostino, la Chiesa di Santa Maria di Bethlem, la Chiesa di San Michele di Plaiano, Piazza Italia, il Municipio

L'estate in Sardegna con le migliori offerte economiche, prenota adesso i pacchetti 2017 per risparmiare!