Le offerte per trascorrere la Pasquetta in Sardegna sono molte

Trascorrere la pasqua o la pasquetta in Sardegna è davvero un'occasioneper visitare questa meravigliosa isola


Le vacanze di Pasqua in Sardegna, anche per la pasquetta si presentano sotto una chiave di offerte molto convenienti per tutti i tipi di turisti.
In occasione delle festività pasquali, compaiono sulle tavole dlla tradizione sarda sontuosi banchetti. La Sardegna con la sua "sa pipiedda", cioè la bambolina che veniva donata alle bambine, e su zirante, per i maschietti e tra le regioni che più ama la storia culinaria. Utilizzando della pasta per il pane si realizza nel caso della pipiedda una sorta di pagnotta che raffigura una bambina vestita di tutto punto e si inserisce nella zona del ventre un bell'uovo; su zirante dei bambini è ancora più semplice poichè si deve realizzare con la pasta una sorta di ghirlanda che accoglierà l'uovo.
Il tutto è affidato all'abilità di chi realizza "l'uovo di pasqua", in alcuni casi si realizzano pipiedde e ziranti talmente belli che dispiace toccarli, ma alla fine finiscono sempre per essere mangiati durante la pasqua in Sardegna.
Intanto si preparavano i dolci tipici: “pardulasa” e il pane “su pani pintau” al quale se si applicava un uovo sodo, era “s’anguli e coccoi” per i più piccoli. “Anguli” trae origine dall’arabo angul, anche se a portarlo in Sardegna dall’Arabia, sono stati gli aragonesi. Il giorno di Pasqua al suono delle campane a tutti i simulacri presenti in chiesa venivano tolti i veli color viola che avevano tenuto per tutta la quaresima e si preparava la processione.
E' proprio nella ritualità popolare che va ricercato il significato di alcune scelte gastronomiche. Nonostante ogni regione italiana si prepari alla Pasquetta con piatti tipici, si trovano nei diversi menu alcuni componenti che sono presenti nella tradizione cristiana ed ebraica ad esempio l'uovo e l'agnello.

L'estate in Sardegna con le migliori offerte economiche, prenota adesso i pacchetti 2017 per risparmiare!