Conoscere la Sardegna: L'architettura fenicio-punica .

Con l'arrivo dei Fenici fiorì in Sardegna la prima civiltà urbana; essi oltre la pietra, utilizzarono nell'edilizia, anche i mattoni crudi e la malta di fango.
Spesso le pareti delle costruzioni erano rivestite di intonaco e di calce e, negli edifici particolarmente importanti, anche di stucco.

I pavimenti erano generalmente dei battuti di argilla ma, in edifici tardo-punici, ne sono stati trovati anche di calce e pietrisco e di cocciopesto con o senza mosaici.
Come la scultura, anche l'architettura fenicio-punica documenta l'esistenza di una corrente artistica fondamentale di origine siro-palestinese, alla quale si sovrappongono o si mescolano, senza soppiantarla, due correnti artistiche straniere: una egittizzante ed una grecizzante.


L'edilizia sacra ebbe una grande importanza nell'architettura fenicio-punica e numerose sono le sue testimonianze in terra sarda.
Il tempio di Antas, presso Fluminimaggiore (CA),
sebbene rifatto dai Romani, presenta, ancora ben visibili nella sua struttura, molti elementi punici come l'orientamento a nord e l'impianto tripartito, nonché due vaschette per abluzione ignote alla vera architettura sacra romana.


Le tombe
Le tombe a camera ipogeica, scavate nella roccia, riunite in spettacolari e misteriose necropoli. Nella città di Sulci, l'odierna S.Antioco (CA), si trovano quelle più monumentali: a più vani, con nicchie alle pareti, loculi e ornamenti architettonici (modanature). La tomba è accessibile per mezzo di una scala che , sprofondando nel suolo roccioso conduce all'ingresso.
L'altezza delle camere era inferiore alla statura umana media e la porta della tomba veniva chiusa per mezzo di una lastra di pietra o di un muretto di pietrame e malta di fango.
Le tombe di Monte Sirai sono analoghe a quelle sulcitane, ma di proporzioni più modeste.
Le tombe della necropoli di Tuvixeddu a Cagliari sono invece ad un solo vano, di dimensioni molto più piccole di quelle sulcitane ed accessibili per mezzo di un pozzo verticale.

L'estate in Sardegna con le migliori offerte economiche, prenota adesso i pacchetti 2017 per risparmiare!