Vacanze in Sardegna, le spiagge di Bosa

Per le vacanze in Sardegna, tappa obbligatoria sono le spiagge di Bosa, località dal mare cristallino con una delle più belle spiagge della Sardegna. Arrivando a Bosa dalla litoranea per Alghero, le prime discese a mare si trovano dopo Capo Marargiu. La spiaggia di Porto Managu, situata davanti all'omonimo isolotto, è il primo reale arenile di Bosa (non segnalata sulla destra). Poco distante una scaletta conduce a Cala Cumpultittu, con un piccolo arenile e ampi scogli pianeggianti, su cui è possibile trovare una comoda sistemazione.

Il centro abitato di Bosa è attraversato dal fiume Temo, ufficialmente l'unico fiume sardo navigabile, anche se solo per un tratto di appena otto chilometri. Il castello di Serravalle, ubicato sul colle omonimo, domina la cittadina ed è facilmente raggiungibile dal Ponte Nazionale, infilandosi nella via di fianco alla prospiciente Cattedrale, che termina nel Corso Vittorio Emanuele II ed infine inerpicandosi, attraverso le scale de Sa Rosa, nelle viuzze del quartiere tardo medioevale di Sa Costa.

Le discese a mare s'interrompono per 3-4 Km circa, un piccolo parcheggio sulla strada segnala la presenza della spiaggia di Tentizzos, un altro parcheggio, stavolta decisamente ampio, indica la spiaggia della Torre Argentina. Dopo un paio di chilometri circa s'incontra la spiaggia di Abba Drucche, la zona costiera più frequentata a nord del paese, da qui si può imboccare un piccolo sentiero (30 min. direzione sud, verso Bosa) che conduce a Cala Rapina. All'ingresso di Bosa un incrocio conduce sulla sinistra al centro del paese e sulla destra al quartiere di Sas Covas, dove si stende un tratto di scogli piatti color verde oliva. Superato il Ponte Nuovo sul Temo s'incontra la settecentesca Torre dell'Isola Rossa, dalla quale si allunga l'estesa spiaggia di Bosa Marina. Sulla strada per Tresnuraghes si trova la spiaggia di Turas.

L'estate in Sardegna con le migliori offerte economiche, prenota adesso i pacchetti 2017 per risparmiare!