Le migliori offerte per l'estate 2014 in Sardegna

Le offerte per l'estate 2014 in Sardegna saranno tra le migliori dal punto di vista turistico con molte proposte da non perdere. La Sardegna, con i suoi 1.900 chilometri di coste in buona parte di aspetto ancora selvaggio ed incontaminato, permette agli amanti del mare di godere di luoghi da sogno durante un'estate in Sardegna per tuffarsi in un mare di spiagge uniche e tutte da scoprire. Dalle spiagge mondane della Costa Smeralda, alle calette nascoste del Golfo di Orosei, ogni zona dell’isola dei nuraghi ha qualcosa da raccontare e un mare da ricordare.

Le aree marine protette della Sardegna rappresentano alcuni tra i luoghi più belli da visitare durante l'estate 2014 in Sardegna. È noto a tutti i turisti che il mare della Sardegna sia tra i più belli del mondo, in particolare durante quest'anno, ma che in questo mare ci siano zone di valore naturalistico di pregio internazionale è forse meno conosciuto.

Queste zone sono le aree marine protette, in Sardegna sono quattro: Aree Marine protette di Capo Carbonara, Penisola del Sinis Isola di Mal di Ventre, Tavolara Punta Coda Cavallo, Porto Conte Isola Piana. L' Area Marina protetta è stata istituita con Decreto del Ministero dell'ambiente il 12 Dicembre del 1997, in considerazione del pregio e della valenza naturalistica della zona intorno all'isola di Tavolara. L' Area è stata affidata al consorzio formatosi per volontà dei comuni di Olbia, San Teodoro e Loiri Porto San Paolo.

La superficie dell'area è di 15.000 ha ed è suddivisa in zone a seconda del grado di tutela.

Zona A Riserva Integrale: è consentito l'accesso al personale dell'Ente Gestore, per attività di servizio e al personale scientifico, per lo svolgimento di ricerche. Nella Zona A è vietata la balneazione, la pesca professionale e sportiva ed il transito dei natanti.

Zona B Riserva Generale: è consentita la navigazione a natanti ed imbarcazioni a bassa velocità (non oltre i 10 nodi), le visite subacquee regolamentate dall'Ente Gestore, la balneazione, l'ormeggio alle apposite strutture predisposte dall'Ente Gestore, la piccola pesca con attrezzi selettivi che non dannegino i fondali, ai pescatori professionisti dei Comuni le cui coste sono comprese nell'Area marina Protetta. Nella Zona B è vietata la pesca professionale con reti a strascico e cianciolo, la pesca sportiva con qualunque mezzo esercitata.

Zona C Riserva Parziale: è consentita la navigazione a natanti e imbarcazioni, l'ormeggio come regolamentato dall'Ente Gestore, le immersioni subacquee compatibili con la tutela dei fondali, la piccola pesca con atrezzi selettivi che non dannegino i fondali ai pescatori professionisti dei comuni le cui coste sono comprese nell'Area Marina Protetta, la pesca sportiva con lenze e canne da fermo.

I cartelli informativi ubicati negli accessi principali dell' Area Marina Protetta distinguono le zone con il colore rosso per la Zona A, il giallo per la Zona B e il verde per la Zona C.

L'estate in Sardegna con le migliori offerte economiche, prenota adesso i pacchetti 2017 per risparmiare!